Heritage

210611-gms-image-bearbeitet

 

Una storia di joint-venture

Il marchio smart è sempre stato in prima linea quando si trattava di city car. Per mantenere il suo ruolo pionieristico in questo settore e per promuovere la sua missione di fornire mobilità elettrica e servizi condivisi alle città di domani, la sua casa madre Mercedes-Benz AG ha deciso di collaborare con una potenza cinese della mobilità: Geely Automobile Co., Ltd. e formare smart Automobile Co., Ltd.

Perché? Per prima cosa, i vantaggi di un'azienda internazionale molto diversificata sono enormi: l'unione di molte nazionalità diverse e persone che parlano lingue diverse è in grado di fornire una maggiore comprensione dei tanti mercati in tutto il mondo. Daimler e Geely hanno già forti reti globali, ma il rafforzamento dell'intuizione culturale è inestimabile nell'economia globale di oggi.

E poiché la smart è la city car per eccellenza, chi meglio della Cina conosce le grandi città? È in cima alla lista mondiale in questa categoria, con 121 metropoli con oltre un milione di abitanti. Ma, naturalmente, c'è di più: il sindacato è una partnership 50/50 tra i due leader automobilistici e attinge ai reciproci punti di forza. Punti di forza come la forte ingegneria globale di Geely o l'esperienza del team di ricerca e sviluppo Mercedes-Benz. Punti di forza come robuste reti di vendita e assistenza sia in Cina che in Europa. Punti di forza che permetteranno a smart di capitalizzare la crescente domanda di veicoli elettrici in tutto il mondo, ma soprattutto in Cina.

smart – Il marchio di auto elettriche per la città per antonomasia – è pronto a sfruttare la crescente domanda di trasporto urbano sostenibile. La partnership tra Mercedes-Benz e Geely contribuirà solo a migliorare le sinergie.

 

Successo pianificato da tempo

smart ha sempre marciato al ritmo di un tamburo diverso. Ma la musica suona da più tempo di quanto si possa pensare...

Molti di voi probabilmente ricordano ancora quando il marchio smart, bizzarro e cool, ha fatto il suo debutto nel 1997 al Salone di Francoforte (IAA). In realtà, la nascita di smart risale a 25 anni fa, nel 1972. Fu allora che Daimler escogitò un concetto per una piccola city car in risposta all'aumento della congestione nelle città e all'intensificazione dell'inquinamento atmosferico.

 

heritage-image-01

 

Sebbene questo concetto iniziale sia uscito dal tavolo da disegno e nella forma di un veicolo di prova tubolare, è rimasto nell’angolo fino al 1981. Quell'anno, un altro concetto reinterpretò quello iniziale in termini più concreti. Si chiamava NAFA – abbreviazione di "Nahverkehrsfahrzeug" – che vuol dire "veicolo per brevi distanze". Ha soddisfatto le esigenze di una city car a basse emissioni con un ingombro ridotto, ma un uso straordinariamente efficiente dello spazio. Sfortunatamente, la tecnologia per la sicurezza delle piccole auto all'epoca non soddisfaceva gli elevati standard di sicurezza di Daimler. Ci sarebbe voluto un decennio prima che la tecnologia si adeguasse...

 

Gettare le basi per il futuro

... Nel 1994 Daimler diede vita a una partnership con Nicholas Hayek e la sua azienda Swatch, il funky orologiaio svizzero. Il nome smart deriva dalla combinazione del nome Swatch più Mercedes e arte (Swatch Mercedes ART). Questa partnership ha portato alla prima concept car smart presentata all'IAA del '97 e poi all'inizio della produzione l'anno successivo.

 

Da allora, smart ha prodotto una serie di modelli e concetti con diversi stili di carrozzeria:

smart ha gettato le basi per il suo futuro nel 2007 quando, a Londra, ha introdotto una flotta di prova di 100 fortwo completamente elettriche. Dopo una serie di test parziali, la produzione di massa completa della smart fortwo EV è iniziata nel 2011.

Smart è stato anche il marchio pioniere nel campo di servizi. Faceva parte del popolare programma di car sharing car2go inner-city al suo inizio, e la smart fortwo rimane uno dei modelli più popolari in ShareNow, successore di car2go.

 

heritage-image-04

 

Nel 2020, smart è diventato il primo marchio automobilistico a passare dai motori a combustione interna alle trasmissioni completamente elettriche. Nello stesso anno, Daimler AG e Geely Holding hanno fondato la nuova joint-venture smart per la futura generazione di prodotti del marchio. Prevista per il lancio nel 2022, la nuova generazione di veicoli smart manterrà la promessa della mobilità elettrica per la città.